Secondo il primo Rapporto sul turismo enogastronomico italiano, negli ultimi tre anni il turismo enogastronomico nel nostro Paese ha registrato un significativo incremento. Circa un italiano su tre, infatti, si è concesso un viaggio dedicato all’enogastronomia.

I dati che emergono dallo studio del portale Agriturismo.it spiegano che nel 2017 la domanda per soggiornare in queste strutture è salita dell’8,5% sull’anno precedente. Ed è stata supportata dall’offerta, che ha registrato un +6%.

“Quella dell’agriturismo è una formula tipicamente italiana che è riuscita nel tempo a farsi conoscere anche all’estero, che da solo ora cuba oltre il 30% del volume della domanda. Sono i tedeschi e gli svizzeri i frequentatori più assidui, ma nel 2017 si è registrato anche un boom dell’utenza americana: +15% sul 2016.
La regione più gettonata sia da italiani che da stranieri è la Toscana: la preferiscono il 34,5% di coloro che prenotano tramite il sito, ed è anche quella con l’offerta più numerosa. Al secondo posto, ma lo stacco è notevole, si piazza il Trentino Alto Adige, con un 6,4%. Seguono ravvicinate Umbria (6,1%) e Lombardia e Puglia con il 5,9%”.

Fonte