Le previsioni per la riprese post-Covid, relativamente al comparto dell’enoturismo, sembrano essere piuttosto ottimistiche, almeno stando a quanto affermato in un articolo pubblicato da Italia a Tavola.

Secondo l’autorevole rivista, infatti, la possibilità di vivere il turismo all’aria aperta rappresenterebbe un’occasione per le cantine, gli agriturismi, la ristorazione e la ricettività nel verde, proprio in ragione della garanzia di sicurezza che queste strutture sono in grado di offrire.
Se prima del Covid chi era alla ricerca di un ristorante solo successivamente si interessava al territorio circostante, ora accade il contrario: i wine lovers, in particolare, scoprono prima le cantine, con tutto il patrimonio paesaggistico in cui spesso sono immerse, e solo in seguito cercano il ristorante. Il connubio vino-territorio sembra rappresentare, dunque, una forte attrattiva per i turisti, soprattutto italiani, che secondo le previsioni torneranno presto a viaggiare.

Per approfondire

www.italiaatavola.net

Foto: Italia a Tavola

1