iconcine_Tavola disegno 6

Pietre, terra, vitigni segnano il percorso della Strada dei Vini Doc Castel del Monte.

Lunghi e rigogliosi filari tracciano il percorso che conduce i cinque sensi del visitatore tra storia, natura e gusto.

Il paesaggio è variegato perché coinvolge il territorio compreso fra Canosa e Cassano Murge; dai vigneti ordinati, in equilibrio con la terra e il cielo al paesaggio Murgiano, brullo di pietre irregolari.

Il viaggio alla scoperta del territorio lungo la Strada dei Vini Doc Castel del Monte potrebbe incominciare da Andria.

Il borgo antico della città di Andria è un fitto groviglio di stradine e vicoli delimitati da palazzetti nobiliari e chiese.

La Chiesa più importante è la Cattedrale di Santa Maria Assunta di epoca normanna ma di grande fascino è la chiesa di Sant’Agostino edificata dai Templari e le Laure Basiliane cioè le celle nonastiche scavate nel tufo dai padri basiliani in fuga dall’oriente.

Immancabile è la visita a Castel del Monte, Patrimonio dell’umanità UNESCO.

Appena 15 km separano Andria da Corato cittadina dalle antiche origini puniche.

Il centro storico conserva numerosi palazzi nobiliari, inoltre si può visitare la Chiesa Madre di Santa Maria Maggiore, edificata verso il XII e il convento seicentesco di San Benedetto.

Percorrendo circa 40km lungo la sp231 si giunge a Minervino Murge, un grappolo di case bianche addossate l’une sull’altre ai confini del Parco Nazionale dell’Alta Murgia.

Per il notevole panorama che la città offre, Minervino Murge è chiamata “il balcone delle Puglie”.

La città è di origine medievale e addentrarsi tra i vicoli del centro storico è un vero piacere.

La parte più antica della città è chiamata Borgo antico Scesciola e durante il fine settimana diventa teatro di bancarelle e mercatini.

Il centro storico di Minervino Murge offre l’immancabile Castello, un piccolo museo, un bellissimo belvedere e interessanti chiese come la chiesa Madre dell’Assunta e la Chiesa del Purgatorio.

Ancora 40 km lungo la sp 234 e siamo dentro Ruvo di Puglia cittadina situata alle pendici orientali dell’altopiano delle Murge e immersa tra oliveti e vigneti.

La cittadina è sicuramente famosa per la bellissima Cattedrale in stile romanico pugliese. Merita sicuramente una visita l’interessante Museo Nazionale Jatta che ospita una delle più ricche collezioni di ceramica della regione e Palazzo Caputi.

Il Territorio di Ruvo è incluso nel Parco dell’Alta Murgia dunque non può mancare una passeggiata nella macchia boschiva circostante per apprezzare le caratteristiche tipiche del paesaggio carsico murgiano.

Sono appena 5 i chilometri da percorrere per raggiungere la penultima tappa del percorso Strada Dei Vini Doc Castel Del Monte.

Terlizzi è anche detta la città dei fiori perché è una importante realtà produttiva florovivaistica italiana. La città è situata in un territorio caratterizzato da lame riccamente coltivate.

Il centro abitato è quasi del tutto di recente costruzione perchè il borgo, nel corso della storia, è stato più volte devastato dalle incursioni saracene.

Prendendo la ss16 e costeggiando il mare si giunge a Trani in 30 minuti circa.

Trani è una cittadina incantevole adagiata lungo la costa, con una bella passeggiata sul lungo mare e un delizioso porticciolo sul quale aspettare il rientro serale dei pescherecci.

Trani è la perla della Puglia, è un’elegante signora il cui gioiello più prezioso è sicuramente la scenografica Cattedrale famosa in tutto il mondo.

Il borgo medievale è ben conservato, le stradine sono delimitate da numerosi palazzetti nobiliari e splendide chiese.

Per ammirare da vicino le interessanti sculture romaniche è d’obbligo una visita al Museo Diocesano dove sono esposti reperti archeologici, capitelli e arredi sacri.

A pochi metri dalla Cattedrale, è possibile visitare il Castello Svevo.

Nelle serate più tiepide la passeggiata sul lungo mare può spingersi fino alla bella Villa Comunale per godere di un tramonto spettacolare.

iconcine-08

Andria sito istituzionale

Bitonto sito istituzionale

Corato sito istituzionale

Minervino Murge sito istituzionale

Palo Del Colle sito istituzionale

Ruvo Di Puglia sito istituzionale

Terlizzi sito istituzionale

Toritto sito istituzionale

Trani sito istituzionale

iconcine-05

Castel del Monte Doc

Una delle Doc più note della Puglia, si produce nell’area tra Minervino Murge, Andria, Corato, Trani, Ruvo, Terlizzi, Bitonto, Palo del Colle e Toritto.

Il vino Castel del Monte bianco Doc prevede la presenza di vitigni Pampanuto o Pampanino, Chrdonnay o Bombino bianco.

Prodotto anche nella versione frizzante, si presenta di colore paglierino con sentori olfattivi gradevoli e delicati. Asciutto e fresco al palato.

Il vino Castel del Monte rosso o rosato Doc prevede la presenza di vitigni Nero di Troia, Aglianico, Montepulciano e Bombino nero, quest’ultimo nei rosati.

Il rosso è prodotto anche nelle tipologie novello e riserva.

Moscato di Trani Doc

Questa DOC si produce nei comuni della provincia BAT e di Foggia.

Si produce con uve Moscato Bianco, detto anche Moscato di Trani o Moscato Reale, con l’eventuale aggiunta di altri vitigni con aroma di Moscato (massimo 15%). Vino dolce naturale di colore giallo dorato.

Il disciplinare prevede una graduazione minima di 14,5° e un’affinazione di 5 mesi.

Prevista anche la versione liquorosa con gradazione minima di 18°.