Mesagne, la città barocca

Nel cuore del Salento lungo la via Appia Antica si trova la splendida città barocca di Mesagne, Misciàgni nel dialetto locale.
La città domina su una piccola collina tutto il territorio circostante. Si tratta di un vero angolo di paradiso, nella “terra tra i due mari”, punteggiato dagli imponenti ulivi secolari che si snodano lungo la pianura brindisina.
Mesagne è uno dei centri storici più belli e ricchi del Salento; è una città dalle origini molto antiche perché grazie alla sua posizione fu un grande centro strategico per i messapi.

Piazza Orsini del Balzo

Piazza Orsini del Balzo

Il borgo conserva ancora testimonianze dei romani, dei longobardi, dei normanni, degli svevi e dei ricchi feudatari che nel 1500 resero Mesagne uno dei centri abitati più floridi del territorio.
Il centro storico è un labirinto di vicoli, viuzze, piazze e corti lambite da umili case che si alternano alle imponenti chiese barocche e alle ardite facciate dei maestosi palazzi nobiliari.
Il cuore del borgo antico è l’imponente Castello di probabili origini bizantine ma rimodernato dopo l’invasione dei normanni. Successivamente, la struttura, ha subito numerose modifiche tanto da perdere l’aspetto originario per trasformarsi in una elegante residenza signorile fortificata.
Oggi il Castello ospita il Museo Archeologico con interessanti reperti di età messapica.
Adiacente al Castello si trova la grande piazza Orsini del Balzo, un bellissimo esempio di piazza medievale. Su questa piazza si affacciano il Palazzo Cavalieri e la chiesa di Sant’Anna che conserva una copia della tela della Deposizione di Pablo Veronese

Chiesa di Sant'Anna

Chiesa di Sant’Anna

A pochi passi dalla piazza si raggiunge facilmente la Chiesa Matrice, prendetevi tutto il tempo possibile per ammirare la bellissima facciata impreziosita da eleganti elementi architettonici. Questa chiesa racchiude pregevoli esempi di arti pittoriche ed è un chiaro modello del barocco pugliese.
Usciti dalla chiesa raggiungete via Maja Materdona per visitare uno dei più importanti luoghi di culto della zona, si tratta del Santuario di Santa Maria Mater Domini, famoso per l’icona medievale della Madonna col Bambino. L’icona è conservato dentro una piccola edicola votiva posta sopra l’altare.
Il Santuario è a croce greca e in stile rinascimentale, l’altare è l’unico elemento in stile barocco. Visitando il luogo di culto non dimenticate di alzare lo sguardo verso la bella cupola per vedere gli affreschi degli Evangelisti che si alternano ai pennacchi.

Chiesa Madre

Chiesa Madre

Adesso raggiungete via Brindisi e percorretela fino al limite del centro abitato per visitare la chiesa di San Lorenzo. La chiesa è particolarmente suggestiva per i numerosi affreschi del XI e XII. Godetevi lo spettacolo dei raggi del sole che penetrano attraverso le grandi vetrate delle absidi e illuminano i preziosi affreschi.
Una visita a Mesagne non si può concludere senza avere gustato le prelibatezze locali; il piatto tipico è Orecchiette al ragù oppure Riso patate e cozze ma se decidete di visitare la città durante il periodo natalizio potrete deliziarvi con le cartellate e i musstazzueli che troverete appena fatti in tutte le pasticceria della città.

Condividi!


Le cantine da visitare