Torna il Blind Tasting dedicato ai migliori vini di Puglia.
Al giro di boa del sesto anno la rassegna enogastronomica Vino è Musica, in programmazione i prossimo 30 e 31 luglio nel quartiere delle ceramiche di Grottaglie,  celebra anche il suo terzo Blind Tasting dedicato a quattro eccellenze enoiche pugliesi: il primitivo, il nero di Troia, i rosati da vitigni autoctoni ((Primitivo, Negroamaro, Ottavianello, Montepulciano, Malvasia, Nero di Troia, Bombino, Susumaniello) e i bianchi da vitigni autoctoni (Fiano, Minutolo).
Il meglio della produzione vitivinicola della Puglia, dalla Daunia al Salento, che dal 28 al 29 luglio si sottoporranno al giudizio di una giuria di esperti e di una giuria popolare, nata, quest’ultima nell’intento di celebrare anche il mercato del consumo generalista e il palato degli appassionati di vino.
Presidente della giuria tecnica sarà Mister Doctor Wine, il giornalista eno-gastronomico di fama internazionale,  uno dei padri storici del “Gambero Rosso” e direttore del web zine “doctorwine.it”, Daniele Cernilli.
Al giro di boa del sesto anno la rassegna enogastronomica Vino è Musica, in programmazione i prossimo 30 e 31 luglio nel quartiere delle ceramiche di Grottaglie,  celebra anche il suo terzo Blind Tasting dedicato a quattro eccellenze enoiche pugliesi: il primitivo, il nero di Troia, i rosati da vitigni autoctoni ((Primitivo, Negroamaro, Ottavianello, Montepulciano, Malvasia, Nero di Troia, Bombino, Susumaniello) e i bianchi da vitigni autoctoni (Fiano, Minutolo).
Il meglio della produzione vitivinicola della Puglia, dalla Daunia al Salento, che dal 28 al 29 luglio si sottoporranno al giudizio di una giuria di esperti e di una giuria popolare, nata, quest’ultima nell’intento di celebrare anche il mercato del consumo generalista e il palato degli appassionati di vino.
Presidente della giuria tecnica sarà Mister Doctor Wine, il giornalista eno-gastronomico di fama internazionale,  uno dei padri storici del “Gambero Rosso” e direttore del web zine “doctorwine.it”, Daniele Cernilli.

Guarda il programma