Sotto il simbolo dei Cavalieri di Malta, pulsa il cuore di una Cooperativa che fa del costante miglioramento della qualità il proprio credo e la propria sfida quotidiana.

logoVini che parlano di vite vissute, esperienze e territorio. Dietro ogni etichetta, infatti, si celano la forza di vitigni che esprimono il vigore della terra in cui affondano le radici, e l’intraprendenza degli abitanti di quest’angolo dell’antica Apulia.

La stessa intraprendenza del Presidente Antonio Gargano, legato anche da un rapporto affettivo alla Cooperativa, nata nel 1965 per volere del padre, al quale subentrò nel 1992.

Fra i rossi provenienti dalle vigne dei 250 soci, si ritrova principalmente il Nero di Troia, regina del territorio, vinificata anche in blend con Cabernet, Sangiovese e Merlot, ma si producono anche vini bianchi da uve Greco e Moscato.

Casaltrinità ha fatto propria la mission di convertire l’immagine della Puglia da mero “gregario” ad attore principale del panorama vitivinicolo italiano. Grazie ad un persuasivo lavoro di integrazione delle potenzialità territoriali, è riuscita a raggiungere l’importante traguardo di delimitare la DOC “Tavoliere delle Puglie”, con le tre tipologie: rosso, rosato e nero di Troia, per un totale di 19 comuni e 10 cantine aderenti al Consorzio di tutela.

Condividi!